1A CLASSE - ALVIERO MARTINIRICOLARTL 102.5HOTELPLANMITSUBISHISHISEIDOAITRTOURING CLUB ITALIANOESERCITO ITALIANO

CONDIVIDI

 

SHISEIDO BUILDING, GINZA TOKYO

Una nuova giornata ha inizio per la mitica squadra di Donnavventura anche se oggi il meteo non promette bene: nuvole grigie ombreggiano gli svettanti palazzi della capitale nipponica, ma le ragazze sono positive. Alle otto e trenta sono già davanti al grande Shiseido Building, proprio dove un tempo sorgeva l’antica farmacia creata dal fondatore. Nel lontano 1917 Shizo, il terzo figlio, decise di estendere l’attività farmaceutica, abbracciando anche la sfera della bellezza; da quel momento ebbe inizio la storia di Shiseido legata alla cosmetica e alla cura della persona. Ormai da qualche anno il brand è sponsor di Donnavventura, in quanto il marchio Shiseido riesce ad esaltare e a portare alla luce la bellezza della donna nella sua autenticità, anche quella delle Donnavventura. All’interno della struttura, la squadra rimane estasiata dinnanzi alla quantità di prodotti per la cura del corpo e del viso, la detersione, l’idratazione e la protezione di ogni sua singola parte, nonché dalla grande varietà di prodotti per il make-up, brillanti e scintillanti, nei loro flaconi argentati o colorati. Al piano superiore, due make-up artist e un hairstylist stanno attendendo il team con una bella sorpresa: due ragazze, Michela e Paola, avranno la fortuna di essere coccolate per un’ora da loro, grazie a un restyling generale di ognuna, partendo dal trucco, seppur semplice e raffinato, per finire con una messa in piega, morbide onde che inquadrano perfettamente i visi. Come tocco finale, il rossetto rosso Rouge Rouge di Shiseido, simbolo del marchio.
Dopo tre mesi di viaggio una bella sistemata ci vuole per le Donnavventura che sono contentissime di ritornare a sentire sulla propria pelle la dimensione della femminilità e della cura di sé. Ecco che, quasi irriconoscibili, le ragazze ringraziano gli addetti ai lavori e si guardano stupite allo specchio: hanno fatto proprio un bel lavoretto, anche se è strano vedere due Donnavventura con del rossetto sulle labbra o dell’eyeliner sugli occhi.
Il team riparte, avviandosi verso il main building appartenente sempre al brand, incontrando il ristorante doppiamente stellato L’Osier, di origine francese ed entrando nell’area recentemente rinnovata, il cuore di Shiseido, in cui ha preso corpo un’esposizione legata alle fragranze del brand, chiamata Le Parfum Japonais. Il team ha modo di salire all’ultimo piano, il rooftop, dove è stato un creato un giardino e trova spazio un piccolo tempio shintoista: qui i dipendenti sono soliti salire e sedersi durante la loro pausa pranzo, essendo accessibile solo ai lavoratori; un luogo tranquillo e rigenerante.
Dai piani alti la squadra torna a terra, anzi, al piano -1 del Shiseido Parlour, dove è stata creata una vera e propria galleria d’arte che, al momento, racconta l’esposizione delle fragranze create da Shiseido fin dal momento della fondazione, 1917, da parte di Shinzo che trasse inizialmente inspirazione dalla sua esperienza in Europa, precisamente a Parigi.
Dopo aver visitato la mostra, la squadra saluta i responsabili di Shiseido e si avventura nel quartiere raffinato di Ginza, lungo Chiodori, tra eleganti palazzi e uomini in giacca e cravatta con ventiquattrore, boutique di alta moda e negozi di dolciumi stravaganti. Le grandi vie di Ginza si intersecano dando vita a grandi incroci zebrati da lunghe strisce pedonali che, al momento del semaforo verde, si riempiono di personaggi che attraversano in flotta.
Il team è diretto al Pachingo, un locale dove si gioca e si scommette, paragonabile ai piccoli casinò pieni di slot machine italiane, molto grande e sempre affollato. Un tempo era uno svago per pochi giapponesi, ora è diventato un passatempo popolare, caratterizzato da locali caotici ed eccessivamente luminosi, con “flipper” che utilizzano biglie piccolissime, le quali rappresentano il valore della puntata. Le Donnavventura si cimentano in questo gioco, con scarsi risultati.
Ecco che la squadra lascia il caotico mondo delle slot machine, per fare ritorno al campo-base, l’Hotel Montgomery, avviando il lavoro di post produzione e attendendo che tramonti il sole. Più tardi, la squadra si rimette in moto: con Ana al volante, le ragazze attraversano il quartiere di Ginza illuminato e addobbato per il vicino Natale, per poi puntare verso un altro quartiere in voga nella capitale, Shibuya. Shibuya è un punto di riferimento assoluto per lo shopping e la moda giovanile di giorno, e per discoteche, night club e locali di ogni genere la sera. Non c’è molto da visitare a livello culturale o artistico, si tratta di un quartiere da vivere ed esplorare camminando lungo le sue vie principali, come Koen- dori. Anche Shibuya ha un lungo viale ornato da alberi pieni di lucine blu, in vista del Natale, luogo magico e poetico presso il quale molti giovani si scattano fotografie o selfie. Appena di fronte alla Hachiko exit presso Shibuya Station si trova l’incrocio più famoso al mondo. Quando scatta il rosso per le auto, la strada si riempie di migliaia di persone che la attraversano in tutte le direzioni, una scena sconvolgente. Dopo aver visitato il quartiere più all’avanguardia e anticonformista di Tokyo, il team mangia un boccone e fa ritorno nel quartiere generale, Ginza. Il lavoro da svolgere è ancora molto per le Donnavventura che trattengono la stanchezza dovuta alla lunga giornata e si mettono al lavoro.

 
Scroll