1A CLASSE - ALVIERO MARTINIRICOLARTL 102.5HOTELPLANMITSUBISHISHISEIDOAITRTOURING CLUB ITALIANOESERCITO ITALIANO

CONDIVIDI

 

IL TREKKING SOTTOMARINO

Il dolce risveglio delle Donnavventura è accompagnato oggi dal rumore delle palme mosse dal vento presso l’Hilton. Anche stamattina il tempo non è dei migliori sull’isola di Moorea, ma niente scoraggia il team. Dopo una veloce colazione, il gruppo fa la conoscenza di Mawi, un giovane ragazzo di origini italiane, che lo porterà alla scoperta di questa isola tropicale con la sua imbarcazione. Tutti on board e si parte! Lungo la navigazione, Michi e Ana scorgono sul fondale due grandi conchiglie: si tratta delle conchiglie Sept-Doigts, sette dita, perché caratterizzate da sette punte, che assomigliano un po’ al conch caraibico. In Polinesia spesso si mangiano, ma da qualche hanno sono state dichiarate specie protetta, per cui, secondo le regole del turismo responsabile, le ragazze le restituiscono all’oceano. Continuando la navigazione, Mawi avvista delle magnifiche razze e ferma il motore per permettere alle ragazze di scendere in acqua e nuotare con loro. Le Donnavventura sono circondate da questi ammalianti animali, così eleganti e sinuosi, che nuotano facendosi accarezzare, dal tatto quasi vellutato. Un’emozione ed esperienza unica.
Più tardi, il team saluta le magnifiche razze e si dirige sulla spiaggia del motu vicino, per mangiare un boccone presso uno snack bar immerso nel verde, il Coco Beach. Qui il team assaggia una leggera insalata con tonno fresco e passeggia lungo il bagnasciuga ammirando il paesaggio e le piroghe in acqua, antiche imbarcazioni polinesiane. Il meteo non promette bene, ma le Donnavventura vogliono assolutamente provare a immergersi in questi fondali così ricchi di flora e fauna. Ecco che avvistano un’imbarcazione dedicata al trekking sottomarino e decidono di accettare la sfida. Si avvicinano e fanno la conoscenza di Vincent, allegro sub che spiega alle ragazze le regole base per l’attività subacquea e, soprattutto, l’importanza di compensare scendendo lungo il fondale. Il trekking sottomarino consiste nel porre una sorta di casco, simile a quello di un’astronauta, dotato di un tubo che porta dell’ossigeno internamente e permette quindi di respirare tranquillamente e camminare, ondeggiando morbidamente, lungo il fondale, quasi ci si trovasse sulla luna. Una ad una, le ragazze si immergono e possono quindi ammirare i colorati pesci e le razze da vicinissimo, poterle toccare e osservare i coralli. Vincent le guida e segnala loro quando è ora di risalire e tornare alla realtà. Felici, ma dispiaciute che l’esperienza sia finita, le ragazze risalgono a galla e ringraziano gli organizzatori. Paola guarda il cielo e osserva che dei nuvoloni grigi, carichi di pioggia, si stanno avvicinando: è meglio tornare alla base. Un’altra giornata produttiva e ricca di curiosità è volta al termine, concludendosi in bellezza, con uno spettacolo di danza polinesiana in spiaggia. Che bella questa Polinesia.

Michela

 
Scroll