1A CLASSE - ALVIERO MARTINIRICOLARTL 102.5HOTELPLANMITSUBISHISHISEIDOAITRTOURING CLUB ITALIANOESERCITO ITALIANO

CONDIVIDI

 

IL MERLION DI SINGAPORE

Il “buongiorno” come sempre lo dà la radio, che esorta le ragazze ad alzarsi. Oggi sarà una giornata ricca e per iniziare bene la giornata è fondamentale una sana colazione!
Montate in macchina la giornata prende inizio e subito le ragazze si fermano davanti al Merlion: una statua mezza pesce e mezza leone. Singapore è chiamata la città del leone. Infatti, la leggenda narra che un principe indonesiano durante la caccia aveva intravisto un animale particolare che rappresentava un leone. Il Merlion è diventato il simbolo della città, il suo nome, infatti, deriva dalla combinazione delle parole inglesi leone e sirena. Arrivate davanti alla particolare statua bianca, Paola, Lorena e Valentina si esercitano con gli audio-video del giorno. Il caldo e la gente che le osserva e le ferma per scambiare quattro chiacchiere, non sono un ostacolo, anzi! Ormai è passato un mese dal giorno che hanno iniziato quest’avventura e si può dire che queste giovani ragazze hanno sempre più l’aria da reporter.
La mattinata scorre in fretta ed è già subito l’ora di pranzo. Svestite dalla divisa, la piscina dell’hotel è irresistibile e le ragazze si godono qualche ora in acqua e un gustosissimo piatto freddo.
Dopo il Merlion, un altro simbolo di Singapore è il “giardino di orchidee”. Singapore si è trasformata da città giardino a città nel giardino e il Botanical Garden ne è un esempio di svolta. È suddiviso in diversi giardini, ma il più importante e il grande al mondo è il giardino delle orchidee che vanta più di 1000 esemplari. Girovagando in questo meraviglioso giardino, le ragazze si imbattono in alcune orchidee che sono state dedicate a personaggi politici e di spettacolo di rilievo… e, scherzando, c’è anche chi si chiede dov’è quella di donnavventura!
Terminata la visita al giardino le donnavventura si addentrano nel polmone verde alle porte di singapore: “Reflections at keppel bay” (Handerson Waves bridge). Il ponte sopraelevato è una delle attrazioni più famose della città: è l’ideale per chi ama lo sport e la natura.. e le nostre sportive non se lo sono fatte scappare!
Concluso il giro per il ponte le ragazze si incamminano verso la coloratissima Clark quay: un susseguirsi di bar, locali, negozietti che affacciano sul fiume. Ma prima non potevano non fermarsi a dare un saluto a Mr. Raffles, la statua per l’indipendenza della città..
Il tramonto che colora il cielo di Singapore è qualcosa di indescrivibile: il riflesso del sole sul fiume rende tutto più magico.
Ad un certo punto una sfera enorme distoglie l’attenzione delle nostre viaggiatrici il romantico tramonto passa in secondo piano rispetto a questa adrenalinica giostra! e come bambine si mettono in coda per salire!
All’interno di questa palla d’acciaio a ruota di tre le nostre donnavventura vengono lanciate in aria da una gigantesca fionda per vedere Singapore… a testa in giù! Chiara, Vale e Paola sono le prime a salire e mentre le altre aspettando il loro turno dal basso sentono risate e urli di gioia. Lorena, dopo aver visto le compagne, non se la sente di salire e allora cede il posto a quella mattacchiona di Chiara che ha la fortuna di farlo due volte!
Il giro per la via prosegue e le ragazze hanno la fortuna di incontrare un musicista locale che canta e suona della musica per loro.
Tra una sosta e l’altra l’appetito comincia a farsi sentire e in men che non si dica si ritrovano tutte attorno alla tavola a suon di pesce e verdura!
Ma ora è giunto il momento di tornare in hotel, accendere i computer e lavorare ancora un po’ prima di una buona tisana ed andare a letto.. ma non tutte! Chiara oggi ha il collegamento con RTL in diretta da Singapore e quindi dovrà stare sveglia emozionatissima per la sua prima radiovisione!!

Chiara

 
Scroll