1A CLASSE - ALVIERO MARTINIRICOLARTL 102.5HOTELPLANMITSUBISHISHISEIDOAITRTOURING CLUB ITALIANOESERCITO ITALIANO
 

Il mercatino delle pulci di Usaquen

Oggi le Donnavventura hanno deciso di approfondire la conoscenza della città attraverso la visita ad uno dei suoi luoghi più caratteristici: il mercatino delle pulci di Usaquen. Quest’ultimo si trova non lontano dal campo base e, durante il tragitto, il team si imbatte in tantissimi ciclisti che, sfruttando i più di 100 km di pista ciclabile fruibili a Bogotà, colorano la città.
Il mercatino si rivela subito un’ottima scelta. Vi si trovano, infatti, oggetti di artigianato locale di ogni tipo; dai gioiellini alle borse, dalle maglie alle candele, dalle sculture ai profumi. Si tratta, insomma, di un mix di Colombia concentrato in poche strade. Le bancarelle si affacciano una davanti all’altra, ogni venditore rivolge un cordiale “Ola, bienvenidas” alle ragazze ed è un piacere perdersi tra i tessuti colorati ed i sorrisi delle persone. Passeggiando tra queste vie basta farsi guidare dall’aroma del caffè per gustare una buona tazza di “tinto”; come al solito, le ragazze non se lo fanno ripetere due volte. La mattinata trascorre, così, all’insegna dello shopping locale e della suadente melodia dello spagnolo in salsa colombiana, ancora più dolce e cadenzato.
Il pomeriggio, invece, viene dedicato alla prosecuzione del tour nel quartiere storico de La Candelaria. Ci sono tantissimi murales che meritano d’essere visti e, ovviamente, le ragazze ne approfittano per scattare qualche foto dalle tinte forti. È quasi un dispiacere andar via da questa zona, perché è qui che batte il vero cuore della città.
Tuttavia si avvicina il tramonto, uno dei momenti più suggestivi della giornata. Quale location migliore per goderselo se non in cima al monte Monserrate? Così il team, per arrivare fino al santuario che si trova in cima, sceglie la suggestiva funicolare, preludio dello spettacolo successivo. Il panorama del quale si può godere dall’alto è, infatti, davvero mozzafiato: la città si estende praticamente a vista d’occhio ed iniziano ad accendersi le primi luci. Nel cielo si stagliano grandi nuvole dalle quali filtrano i raggi dell’ultimo sole della giornata: un’immagine che resterà impressa nella memoria di tutta la squadra.

 
Scroll