1A CLASSE - ALVIERO MARTINIRICOLARTL 102.5HOTELPLANMITSUBISHISHISEIDOAITRTOURING CLUB ITALIANOESERCITO ITALIANO

03/09/2018 - I PRIMI DIECI GIORNI

Difficile riassumere dieci giorni che in realtà sembrano già un mese nella mia testa… il tempo, durante la spedizione di Donnavventura, è davvero dilatato!
Siamo partite da Venezia, città che conoscevo già abbastanza bene, ma non ancora da questo punto di vista: oltre i classici “must” da turista, abbiamo avuto l’opportunità di visitare alcune realtà locali e di conoscerne i proprietari. Nella meravigliosa cornice di Venezia abbiamo quindi iniziato a prendere confidenza con le varie mansioni attribuite a ognuna di noi e ci siamo iniziate a conoscere sempre di più.
Dopo la prima settimana di rodaggio, partiamo alla volta della Croazia. Inizia così la seconda tappa della spedizione: la navigazione per l’arcipelago delle Incoronate in catamarano. Inizia così la mia prima vera sfida con me stessa: combattere il mal di mare. Munita di ogni tipo di medicinale, mi prometto di farne uso soltanto in vero caso di bisogno e devo ammettere che il mio fisico sta reggendo alla grande! Probabilmente stare fuori ad osservare quello che ci circonda in questi giorni, lo spettacolare paesaggio delle Incoronate e l’acqua di un azzurro incredibile, mi fa passare ogni tipo di malessere. In più, la vita in barca non è di certo una passeggiata e noi ragazze siamo impegnate a svolgere tutte le varie attività di supporto allo skipper.
A volte mi stendo a prua, guardo il punto più lontano che possa raggiungere e inizio a pensare a cosa starei facendo in quel momento se non fossi partita per quest’avventura; penso alla mia famiglia, al mio ragazzo e alle mie amiche. Penso a quanto sia lontana da tutto e da tutti, ma allo stesso tempo penso a quanto sia intensa questa esperienza, alle nuove amicizie che in pochissimo tempo ho creato qui e ai nuovi posti che sto guardando attraverso i miei occhi.
Dopo questi primi 10 giorni posso confermare a tutti che Donnavventura non è una vacanza, ma una vera e propria sfida. Non so come andrà a finire questa spedizione, ma quello che posso dire con certezza è che io ce la sto mettendo tutta per rendere ogni momento unico e indimenticabile.

Alessandra

Scroll