1A CLASSE - ALVIERO MARTINIRICOLARTL 102.5HOTELPLANMITSUBISHISHISEIDOAITRTOURING CLUB ITALIANOESERCITO ITALIANO

28/07/2018 - ULTIMO GIORNO A LTH

Questa settimana di addestramento a La Thuile è stata per me qualcosa di inedito ed intenso.
Ho partecipato alla selezione finale un po’ per gioco, immaginando un alternativo weekend fuori porta, con la mia inseparabile cognata e compagna di avventure Elisabetta, ma ho capito ben presto che si sarebbe trattato di un’esperienza diversa, sotto vari punti di vista. Infatti ho avuto modo di confrontarmi con nuove sfide che, in realtà, non avevo mai pensato potessero essere nelle mie corde, come ad esempio l’approccio alle foto ed alle telecamere. Una delle cose che mi ha maggiormente sorpreso in queste giornate è stato proprio il sentirmi dire da Lorena ed Ale un “Sei brava!” dopo essermi cimentata nei cosiddetti audio-video; non avrei mai pensato di poter essere disinvolta e chiacchierare tranquillamente davanti ad una camera.
In questo lasso di tempo poi la costante è sempre stata per me l’idea del viaggio che si avvicina. È stato proprio quest’ultimo, infatti, il leit-motiv di questa bella esperienza. Non si tratta solo di partire e vedere posti nuovi, si tratta di scoprire l’altro e te stessa, apprezzare nuovi profumi, cambiare prospettiva e provare a migliorare, giorno dopo giorno. Il mio viaggio, invero, è già iniziato a prescindere da quale sarà il verdetto finale.
Il cammino che mi sono ritrovata a percorrere in settimana è stato reso ancora più speciale dalle compagne di avventura che ho avuto modo di incontrare. Se dovessi costruire la squadra ideale con la quale condividere le emozioni di un’esperienza così totalizzante, ma anche le responsabilità che essa comporta, sceglierei indubbiamente Alessandra C., la mia prima vicina di letto dei tempi della tenda con la quale ho avuto un immediato feeling; Annabruna, abruzzese D.O.C. di una bellezza imbarazzante e Stephanie, una fascinosa romagnola dall’animo gipsy.
I sentimenti provati durante queste giornate sono tanti e contrastanti, non oso immaginare il turbinio di emozioni che mi potrebbe attendere se dovessi essere scelta tra le vere Donnavventura.

Anna Maria

Scroll