1A CLASSE - ALVIERO MARTINIRICOLARTL 102.5HOTELPLANMITSUBISHISHISEIDOAITRTOURING CLUB ITALIANOESERCITO ITALIANO

CONDIVIDI

19/12/2016 - LA THUILE, IL RITORNO

Dopo oltre un mese rivedo per la prima volta le mie compagne di viaggio, proprio loro che insieme a me hanno salutato il resto della squadra in Thailandia per tornare a casa. E quale migliore occasione che un bel viaggio in Pick up fra le montagne della Valle d'Aosta, per aggiornarsi sulle novità dell'ultimo periodo. Già, perché il nostro capo spedizione ha deciso di farci una bella sorpresa, e così ci godremo lo splendido paesaggio de La Thuile, il campo base delle Donnavventura. Questo posto per me è speciale,qui é dove tutto ha avuto inizio due anni fa con il primo addestramento, dove successivamente ho preso parte alle selezioni del nuovo team e dove ho avuto modo di mettermi alla prova e avere una prima impressione di quello che sarebbe stata l'esperienza da reporter.
Un sole alto ci accoglie in paese, oltre ovviamente a tutti gli amici che
ci coccolano sin dal primo momento, Stefano della Cioccolateria che ci
vizia con le sue incredibili creazioni di cioccolato, Sandro e Killy che
ci permettono di portare a termine ogni missione rendendo tutto più
semplice! Le altre nel frattempo hanno visitato la Ville Lumiere, la
California, la Polinesia e Tokyo, e noi le stupiremo con questo finale
inaspettato. Non ci sarà il mare di Bora Bora o gli stravaganti
personaggi di Venice Beach, ma la quiete che si respira qui é unica. Ma
la vera sorpresa l'ho avuta la mattina presto, il giorno dopo il nostro
arrivo, aprendo le finestre è trovandomi di fronte ad un candido
paesaggio innevato.
Questo è davvero un Bianco Natale!!!!
Se già prima di partire ero immersa nell'atmosfera natalizia, ora posso
dire di essere davvero euforica! Indossati i moonboot, i guanti e un
cappello tutto speciale andiamo alla scoperta degli angoli più suggestivi del paese, e rimaniamo a bocca aperta di fronte a tanta bellezza. E dopo una mattinata di lavoro, tra fiocchi di neve e fiumi ghiacciati, ci si gode il tepore della cucina valdostana in una tipica baita di montagna.
Che spettacolo!! Quando arriva l'ora di partire sento un pizzico di
nostalgia, le cose belle scorrono via veloci, come un battito di ciglia e
si vorrebbe fermare il tempo per godersele di più.
Ogni volta, che sia un mese, tre giorni o un'intera spedizione, mi rendo
conto che Donnavventura é molto più di quello che appare, è un'esperienza
di vita ancor prima di essere un'avventura. E tra le tante cose che mi ha
insegnato, la più importante è forse questa:
Non c'è bisogno di andare in capo al mondo per emozionarsi, la bellezza è ovunque, basta saperla scorgere, e soprattutto avere buone compagne di viaggio con cui condividerla!

Lorena

Scroll