1A CLASSE - ALVIERO MARTINIRICOLARTL 102.5HOTELPLANMITSUBISHISHISEIDOAITRTOURING CLUB ITALIANOESERCITO ITALIANO

CONDIVIDI

19/12/2016 - LA THUILE, IL RITORNO

La Thuile. Il ritorno.
Chiara, Lorena e Saveria sono tornate. Pensavate di esservi sbarazzate di noi.. eh! E invece no! Siamo di nuovo qui! In questo magico periodo invernale ci siamo trovate per farvi una bella sorpresa nella puntata di Natale! Siamo state per pochi giorni là dove tutto è iniziato, là dove il mio sogno con Donnavventura è diventato realtà, là dove cinque mesi fa c’erano grandi distese verdi, e invece ora è tutto ricoperto di neve.
Ecco, o meglio.. ECCOMI! Questa è la descrizione esatta della mia vita sei mesi dopo. Completamente cambiata. Un po’ come lo è ora La Thuile. Di base sempre la stessa, ma con un aspetto completamente nuovo: le vecchie paure si sono trasformate in audacia, le mie grandi insicurezze sono diventate i miei punti di forza e la retta vita è diventata un fuoripista. Anche la divisa è cambiata, abbiamo lasciato a casa costumi e pantaloncini corti per sostituirli con moon boot e giacche pesanti! Insomma.. delle persone nuove!
La Thuile è la casa di tutti i viaggi di Donnavventura e per quanto tutte noi abbiamo avuto la fortuna di viaggiare in giro per il mondo, non c’è posto come questo che sentiamo più NOSTRO.. ahhh quante ne ha viste!
È il nostro campo base, è il raccoglitore dei sogni, è la dimora dei grandi racconti e delle belle avventure che ti fanno venir voglia di fare le valige e di viaggiare.. di nuovo.
D'altronde siamo tutti dei viaggiatori, non serve la nostra divisa per partire: con i sogni, con la mente o con la fantasia. Ed è proprio questo che ti fa sentire vivo. Siate curiosi, siate insaziabili, siate folli.. e ve lo dico alla Steve Jobs! ;).. O perlomeno provateci!
Siamo nell’epoca dell’insoddisfazione e soprattutto durante il Natale queste emozioni raddoppiano: chi è felice è felicissimo, mentre chi è triste, odia il mondo. Vedo molti ragazzi infelici di ciò che stanno vivendo ma non fanno nulla per cambiare la propria situazione perché fermi nelle loro sicurezze, nel loro paese, nella loro vita, nella loro casa.. tutte cose che sembrano dar loro una stabilità.
In realtà, ragazzi, c’è un mondo fuori, e voi vi state fermando solo alla copertina del libro. Non esiste nulla di più demolente di un futuro certo. La vera linfa vitale per un uomo è l’avventura, l’adrenalina. Vivere l’ignoto sul filo di un rasoio dà un senso a questa vita. La vera felicità è data dalle nuove esperienze. Bisogna mordere la vita e non assaggiarla! Quindi voglio finire augurandovi un felice Natale e.. incerto anno nuovo… dal futuro in costante cambiamento che vi faccia trovare ogni giorno sotto un cielo nuovo e diverso.

Chiara

Scroll