1A CLASSE - ALVIERO MARTINIRICOLARTL 102.5HOTELPLANMITSUBISHISHISEIDOAITRTOURING CLUB ITALIANOESERCITO ITALIANO

CONDIVIDI

DONNAVVENTURA GRAND RAID del CARIBE
domenica 7 febbraio ore 13:50 su RETE4
QUINTA PUNTATA DAL GUATEMALA ALL’HONDURAS

Donnavventura, in questa quinta puntata, riparte dal Guatemala. Lasciatosi alle spalle il colorato e ricco mercato di Chichicastenango, la carovana punta in direzione nord-est per tornare sulla costa, all’altezza del piccolo villaggio di Livingstone, raggiungibile solo navigando. Questo spaccato di itinerario regala panorami davvero suggestivi, in linea con la natura rigogliosa e lussureggiante del resto del paese.
La carovana percorre un tratto di Panamericana, la mitica strada che attraversa l’intero continente americano, dall’Alaska sino al Cile, per poi raggiungere il Rio Dulce nel punto in cui le sue acque incontrano il lago Izabal, il più esteso del Guatemala. Il team lascia la carovana per prendere un’imbarcazione che lo porterà a Livingstone, raggiungibile solo navigando.
Lo scenario che si apre è davvero spettacolare, le acque del lago sono incorniciate dal verde supremo della vegetazione. Lungo il fiume si incontrano piccole imbarcazioni in legno con pescatori che gettano le reti, donne intente a lavare i panni e moltissimi bambini. In questa zona la popolazione appartiene all’etnia maya quetxi.
E’ tempo di cambiare bandiera per entrare in Honduras, prima tappa la cittadina di Omona sulla costa per poi raggiungere La Ceiba. Da qui il team si imbarca alla volta dell’arcipelago di Cayo Cochinos, abitato dalla comunità garifuna che ospiterà le ragazze della squadra per alcuni giorni.
Si approda a Cayo Chachauate. Non vi è energia elettrica, ma solo un piccolo generatore che viene usato solo nelle situazioni d’emergenza e un insieme di capanne di legno e paglia, abitate da circa un centinaio di persone. Si tratta di un’esigua comunità che vive soprattutto di pesca.
Le donnavventura alloggiano nelle stesse piccole capanne della gente del posto, adeguandosi ad una vita estremamente semplice e spartana.
L’arcipelago regala isolotti caraibici da sogno come Cayo Paloma, un piccolo lembo di finissima sabbia bianca con qualche palma, circondato da un’acqua turchese e cristallina. Da qui il team si sposta navigando sino a raggiungere l’altrettanto bello Cayo Timon e poi Playa Uva.
Alla sera, fatto ritorno a Cayo Chachauate, in onore delle Donnavventura viene organizzata una piccola festa con canti e balli tradizionali attorno ad un falò.
Le donne indossano splendidi abiti azzurri e bianchi, ballando al ritmo dei tamburi percossi dagli uomini del villaggio e innalzando un canto che sembra quasi un grido di battaglia.
La bellezza di questo arcipelago conquista ad ogni istante e poco importa se non vi sono confort e comodità. I garifuna fanno vivere al team di Donnavventura giornate autentiche, in armonia con le loro tradizioni, nelle quali si sono totalmente immerse, gustando la loro cucina e condividendo una quotidianità che ha regalato grandi emozioni.

L’appuntamento con la quinta puntata del Grand Raid del Caribe è per domenica 7 febbraio alle 13.50, su Rete4.

Scroll