1A CLASSE - ALVIERO MARTINIRICOLARTL 102.5HOTELPLANMITSUBISHISHISEIDOAITRTOURING CLUB ITALIANOESERCITO ITALIANO

20/11/2018 - BOGOTA'

Questa città mi fa sentire così piccola, come una minuscola formica in mezzo a otto milioni di abitanti.
Sarà che da parecchio tempo sostavamo in isole con piccoli centri abitati o comunque posti di mare, ma provo una sublime sensazione perché mi sento molto più vicina alle stelle per la sua altitudine; la magnificenza del cielo qua a Bogotá è di certo più imponente.
Prima di venire in questo paese mi sono chiesta quanto doveva essere bella quella terra per aver ispirato lo scrittore colombiano per eccellenza, Gabriel Garcìa Marquez , ma poi ho capito il perché.
Ricorderò i suoi alti edifici color mattone e la panoramica vista mozzafiato dall’alto di Monserrate.
Camminare tra i suoi quartieri più tradizionali, come la Candelaria, mi ha permesso di conoscere questo popolo, fiero di essere colombiano, che vive serenamente senza ostentare ricchezza; infatti, raramente abbiamo intravisto posti, locali o quartieri di élite.
La cosa più affascinante, senza ombra di dubbio, sono i meravigliosi murales che tappezzano tutta la città, con colori sgargianti che ti catturano, ti invitano ad andarne alla ricerca e ad ammirarli come opere d’arte per cercare di capire le storie che si nascondono dietro di essi.
Sono pittoreschi e surreali, la fantasia e l’immaginazione vanno oltre la realtà per lasciare spazio alla bellezza e per questo Bogotá ne va molto fiera e attira molti nomi anche di fama internazionale. Non per niente il realismo magico è nato in Colombia.
Vorrei aggiungere solo due parole: caffè colombiano! Qui si produce quello che molti chiamano “il miglior caffè del mondo” ! Da sempre la Colombia è sinonimo di caffè delizioso ed appena macinato, quindi, dati gli orari di lavoro e la voglia di stare sempre belli arzilli per visitare tutta la città, abbiamo approfittato svariate volte durante la giornata del suo gustoso sapore!
Abbiamo sfruttato ogni secondo dei cinque giorni trascorsi in capitale per godere della sua bellezza e sono contenta di essere riuscita a vedere quasi tutto ciò che c’era di più importante, ma essendo un’eterna curiosa mi segnerò in agenda una prossima destinazione desiderata, non lontana da Bogotá, la famosa Medellin. Molte persone locali hanno parlato davvero bene delle sue imperdibili attrazioni!
Dopo quest’ultima tappa finiscono effettivamente i miei novanta giorni di spedizione, ne sono estremamente fiera ed entusiasta! Considero come un regalo o se posso permettermi “un premio” la nostra prossima meta: il così lontano ed incredibile Giappone! Ancora non ci credo che tra pochi giorni sarò su un volo direzione Nagoya… ma a volte la forza del pensiero attrae la realtà ed io non aspetto altro che di vivere l’effervescente paese del Sol Levante!

Gloria





Scroll