1A CLASSE - ALVIERO MARTINIRICOLARTL 102.5HOTELPLANMITSUBISHISHISEIDOAITRTOURING CLUB ITALIANOESERCITO ITALIANO

30/10/2018 - LE BRITISH VIRGIN ISLANDS

Inizia così la mia terza ed ultima navigazione sul catamarano di Donnavventura.
Tutto è iniziato ben un mese e mezzo fa quando per la prima volta mi sono imbarcata su un catamarano in Croazia; una vita, abitudini e regole completamente diverse da quelle che normalmente si rispettano.
Ho affrontato quella settimana di navigazione super positiva e felice perché si sa, la novità incuriosisce sempre…
Ho visto dei paesaggi molto brulli, un mare limpidissimo e piccoli porticcioli di pescatori davvero affascinanti.
Dopo di che la mia spedizione è proseguita in Grecia, ci siamo imbarcate su un nuovo catamarano e questa volta siamo andati in esplorazione tra le Isole Cicladi…se la prima navigazione però è andata liscia come l’olio, la seconda è stata più turbolenta a causa del mare mosso e del vento fortissimo contro.
Non mi era mai capitato di sentirmi male e di essere nauseata ma quella volta ho anche rischiato di vomitare!
Adesso scrivo e mi trovo sul mio ultimo catamarano, il più grande ed il più nuovo e…rullino i tamburi…la navigazione questa volta è stata tra le BVI, le Isole Vergini Britanniche, nel Mar dei Caraibi!
Che dire uno spettacolo pazzesco ogni volta che attraccavamo in un porto e vedevamo un tramonto, colori così pieni e forti non li avevo mai visti prima.
Il mio sogno nel cassetto poi era vedere uno squalo nuotare libero e veloce nell’oceano e nemmeno a farlo apposta durante la navigazione del nostro ultimo giorno ecco che sotto il nostro catamarano ne abbiamo visti ben quattro…ho subito pensato che non avrei nemmeno più messo un piede in acqua ma dall’altro lato ero soddisfatta e incredula; avevo l’emozione di un bimbo che va per la prima volta a Disneyland paris.
Una navigazione davvero bella e insolita arricchita anche dal rapporto con la squadra.
In particolare a farmi stare bene durante questi dieci giorni è stata Federica; una ragazza e un’amica di quelle che speravo di trovare da tempo.
Ho avuto subito un imprinting particolare con lei, ti fa ridere, ti fa stare bene, mi ha fatta aprire come non faccio quasi mai con nessuno.
Le serate in cabina, essendo la mia compagna di stanza, sono volate…università, famiglia, amore, modo di vestire, gossip, amicizia, abbiamo parlato tanto e di tutto e la cosa bella era piangere dall’emozione e poi crollare dalla stanchezza.
La mia sorellona Fede che ho voglia di vivermi fuori da quest’esperienza.
È strano ma davvero a volte la vita ti mette davanti persone che in un battibaleno ti entrano dentro e sai che ci saranno a farti da spalla fino a quando ce ne sarà bisogno.
Mi sento fortunata.
Con le gambe in fiamme per le pizzicate da mosquitos vado a dormire.

Annabruna

Scroll