AITRRICOLASHISEIDO1A CLASSE - ALVIERO MARTINITOURING CLUB ITALIANOBFGoodrichJEEPMASTERCARDESERCITO ITALIANO
 

Tel Aviv

Tel Aviv è la città che più di ogni altra ha abbracciato lo stile architettonico tedesco Bauhaus, fatto di linee pulite e pareti bianche. Una delle piazze principali, piazza Dizengoff con la sua fontana centrale, riflette appieno questo stile, come pure i palazzi che vi si affacciano, compreso l’hotel Cinema che ospita il team. Vi sono oltre 4000 palazzi in stile Bauhaus, tutti di colore bianco, il che ha valso a Tel Aviv l’appellativo di “città bianca” e questo suo distintivo tratto architettonico, ha fatto si che l’Unesco l’abbia inserita nella lista dei suoi Patrimoni mondiali dell’Umanità.
Dalla terrazza dell’hotel Cinema si può ammaiare il grintoso skyline di palazzi e grattacieli ultramoderni che il team sta per raggiungere.
Si tratta del quartiere di Sarona, il business center della città, nonché la zona il cui sono concentrare le istituzioni. Originariamente era un insediamento tedesco che oggi si è trasformato, e gli alti palazzi di vetro sono intervallati da aree verdi, caffè e negozi, che rendono questa zona particolarmente accattivante.
Passeggiando si raggiunge il teatro Habimah, il teatro nazionale di Israele situato nell’omonima piazza, conosciuta anche come piazza Toscanini, dal nome della via che la incrocia. Il clima è davvero piacevole e sempre camminando si raggiunge il mercato di Carmel, dove l’attenzione è catturata da un musicista di strada che suona la chitarra. Inoltrandosi nel mercato si incontra un susseguirsi piuttosto cantico di bancarelle, dove le cianfrusaglie sono intervallate da banchi di frutta e dolciumi.
E non mancano neppure le spremute fresche di melograno e le ragazze del team ne approfittano subito. Lasciato il mercato si continua ad esplorare la zona, sino ad arrivare di fronte al palazzo che per primo ha ospitato il municipio della citta. Oggi viene utilizzato per conferenze ed eventi e sul balcone, che sovrasta l’ingresso, vi sono due installazioni assai singolari, un cammello e una giraffa.
Tel Aviv offre tanti scorci interessanti, è una citta davvero giovane, con locali, bar, gelaterie e negozi che invigilano ad entrare ed è percorsa in lungo e in largo da monopattini elettrici. Ha l’aria di essere una città tranquilla ma frizzante al tempo stesso e sono diverse le persone con cui
abbiamo parlato, che hanno scelto di vivere qui dopo averla scoperta.

Chiara

 
Scroll