AITRRICOLASHISEIDO1A CLASSE - ALVIERO MARTINITOURING CLUB ITALIANOBFGoodrichJEEPMASTERCARDESERCITO ITALIANO
 

Da Leissigen a San Gallo

Lasciate le montagne e i loro spazi sconfinati, questa mattina è dedicata alla città di San Gallo.

Una città molto particolare, capoluogo dell’omonimo cantone. Per scoprirla in ogni sua caratteristica le ragazze sono guidate da Fausto.
Il simbolo, è il complesso abbaziale di San Gallo con la sua cattedrale e la bellissima biblioteca, oggi Patrimonio dell’umanità Unesco, e principale motivo di interesse turistico. Al team di Donnavventura è stata data in via esclusiva la possibilità di visitare privatamente la Biblioteca.
Per le stradine della città hanno anche la fortuna di incontrare un mercatino tipico, ricco di frutta, verdura e prodotti tipici.

Un simbolo importantissimo, è invece, la statua di Vadiano, lui, appunto, è un simbolo a San Gallo, promotore della riforma evangelica e a pochi metri dalla statua le ragazze, grazie a Fausto, hanno anche il piacere di vedere una storica casa caratterizzata da una simbolica mela d’oro.
Proprio li vicino c’è una particolare piazza, con la pavimentazione interamente rossa e le giovani reporter non potevano di certo non rubare qualche scatto.

Dopo aver impiegato qualche ora a conoscere quanto possibile la città, si va a pranzo in un posto molto caratteristico, a Lokremise, precisamente a Lokal un vecchio deposito di treni, oggi centro multiculturale, adibito a ristorante, con una zona cinema, un teatro e un angolo dedicato all’esposizione d’arte.

Dopo un pranzo leggero, le ragazze ripartono dirette verso il museo tessile di San Gallo. La signora che accoglie le Donnavventura, spiega loro come lavorare il pizzo, simbolo importante per la città, raccontando brevemente la storia di questa lavorazione dei tessuti così famosa. In questi giorni all’interno del museo si trova esposta anche una sala dedicata alla storia del circo Knie.

Finita la giornata alla scoperta di questa affascinante città le ragazze si godono la cena, felici però di poter vedere subito dopo la San Gallo notturna con le sue luci e i suoi colori.

Roberta.

 
Scroll