AITRRICOLASHISEIDO1A CLASSE - ALVIERO MARTINITOURING CLUB ITALIANOBFGoodrichJEEPMASTERCARDESERCITO ITALIANO
 

Andermatt

Questa mattina per le ragazze inizia un nuovo ed avventuroso giorno. Eh si, questa volta sarà davvero avventuroso!

Alle 9:15 in punto si parte. Con Donnavventura la puntualità sta alla base di tutto e le ragazze stanno iniziando a capire che seppur è un’esperienza fantastica, ha delle regole rigide, che vanno vissute come un insegnamento per la vita.

Attraversando l’Oberalp pass non si può non notare questo grande faro rosso, situato sulla sponda del lago di Toma a più di 2046 metri di altitudine. Una volta arrivate nella modernissima località di Disentis, ad accoglierle ci sono due guide alpine.

Sarà una giornata di pura avventura per le ragazze. Infatti, Anna e Laura spiccheranno il volo con il parapendio. Un’esperienza unica per le giovani reporter che, una volta raggiunta la vetta più alta tramite seggiovia, si lanceranno nel vuoto.

Nel frattempo il resto del team aspetta le colleghe più coraggiose e, nel frattempo, conoscono Claudio, un ragazzo Romano che per loro ha preparato una pizza riportando il logo di Donnavventura.

Un pranzo veloce ma molto raffinato al Catrina experience Gastro e si riparte, questa volta vanno a trovare degli amici un po’ speciali e insoliti, i lama, nati e cresciuti in Svizzera. Insieme a Nadia, la loro allevatrice, le ragazze fanno una bella passeggiata tra sentieri boschivi pieni zeppi di funghi che rendono l’ambiente quasi fiabesco.

Siamo al pomeriggio, il sole è ancora alto e non c’è da perder tempo, i luoghi da visitare sono molti e uno più bello dell’altro! La prossima tappa è l’abbazia di Disentis e ad accoglierle c’è Martin, il prete del posto che risulta sin da subito cordiale e solare. Solare e luminosa è anche quest’abbazia, il colore che la contraddistingue è il bianco, è moderna ma ancora in fase di ristrutturazione, se si notano bene i dettagli è circondata da varie piante circondate da aiuole, con dei cartellini che stanno a nominarne proprio il tipo, uno diverso dall’altro. Questo per dire che in Svizzera è davvero tutto curato nei minimi dettagli. Imbeccabile l’abbazia ed impeccabile lo è stato anche Martin che con poco tempo è riuscito a render onore a questo luogo sacro.

Per strada, in carovana, le ragazze si trovano davanti molte cose da catturare con le loro macchine fotografiche, tra cui mucche spensierate chine sulla loro erba a mangiare, con il sole che pian piano si affievolisce ed un bellissimo passaggio a livello con un treno, impossibile non riprendere queste immagini così semplici ma caratteristiche.

Giornata lavorativa finita, manca il lavoro tecnico e allora le ragazze salgono di nuovo nelle jeep per tornare in hotel per finire di lavorare alle foto, reportage, video e guide turistiche. Una doccia veloce e si torna nella hall. Pronte per andare a deliziarsi con una cena in un ristorante davvero speciale, il The Chedi, che per loro ha preparato un menù Thailandese.

La giornata è stata chiusa in bellezza e le Donnavventura tornano in hotel per mettersi al caldo nelle loro camere e riposare un po’.

Roberta.

 
Scroll