1A CLASSE - ALVIERO MARTINIRICOLARTL 102.5HOTELPLANMITSUBISHISHISEIDOAITRTOURING CLUB ITALIANOESERCITO ITALIANO

CONDIVIDI

15/09/2016 - IN VOLO

15 settembre 2016

Il giorno tanto atteso è arrivato: il primo volo. Sono in aereo e penso a quello che mi aspetta per i prossimi tre mesi: la prima parola che mi viene in mente è impegno. È un viaggio lungo e intenso, mi aspettano posti nuovi, culture diverse da scoprire e panorami affascinanti ma soprattutto è fondamentale per me riuscire a dare il meglio e riuscire a “reggere” i fusi orari, vincere la fatica, migliorarmi. Per me questa spedizione è prima di tutto una sfida con me stessa. Non parto per dimostrare a qualcuno che ce la posso fare, parto per dimostrare a me stessa che posso essere forte e determinata, che posso imparare dai miei errori, diventare una persona più paziente e brillante. Ogni viaggio è un po’ una sfida con se stessi e non si torna mai gli stessi di come si è partiti; questo addirittura è più di un viaggio per tanti motivi. Innanzitutto in un viaggio “tradizionale” si scelgono i propri compagni, si sceglie un itinerario ben preciso e i propri tempi. In spedizione invece ci si ritrova a vivere 24 ore su 24 con persone che non si conoscevano prima, spesso si sa all’ultimo momento dove si andrà e solo in linea di massima cosa si farà e soprattutto ci si deve adattare ai tempi del gruppo. Ci si sveglia alle sette e mezza e si condivide ogni secondo, ogni luogo ma anche ogni imprevisto, ogni problema, ogni emozione. Si tornerà in hotel sempre stanchi, sognando un letto ma anche con un sorriso sulle labbra, ci si addormenterà con l’adrenalina del domani. Mi sento fortunata perché sono stata scelta tra tantissime per questo grande viaggio, proprio io, che mi sono sempre considerata normale, mediocre, non stupida ma nemmeno la prima. Eppure mai come ora, su questo aereo, il primo dei tanti che prenderò in questi mesi, sento di essere nel posto giusto al momento giusto. Non vedo l’ora di sentire quella sensazione che si sente solo quando si viaggia, quel sentirsi vivi e appagati, stanchi ma entusiasti, non vedo l’ora di vivere questo viaggio.

PAOLA

Scroll