1A CLASSE - ALVIERO MARTINIRICOLARTL 102.5HOTELPLANMITSUBISHISHISEIDOAITRTOURING CLUB ITALIANOESERCITO ITALIANO

CONDIVIDI

19/12/2016 - LA THUILE, IL RITORNO

E poi dopo 180 giorni - di cui 50 trascorsi in spedizione - mi ritrovo di nuovo qui, nel mitico campo base di La Thuile dove tutta questa avventura ha avuto inizio.... stesso sorriso, stessa voglia di mettermi in gioco, stesso desiderio di non fermarmi mai. Più viaggi e più scopri che non ne puoi fare a meno, non lo fai in funzione di una determinata meta, perché va di moda, o tanto meno perché ti permette di staccare dalla tua routine; viaggiare diviene davvero una parte di te, ti fa sentire viva, ed è il solo vero, unico nutrimento dell’anima !!!
Ritornare in questa location, rivista ora in tutto il suo candore invernale, ti fa tuffare nel passato, regalandoti forti emozioni. Non posso non richiamare alla mente la settimana delle selezioni, quando ancora tutto questo sembrava così lontano: un cammino in salita, un sogno che difficilmente si poteva tramutare in realtà. Tutta la mia fatica è stata ben ripagata, ho avuto l’opportunità di crescere, di sfidare i miei limiti, di visitare luoghi mozzafiato ma soprattutto di incontrare persone magnifiche che sempre porterò nel mio cuore. Il team di Donnavventura rappresenta per me una vera famiglia, rivedere e riabbracciare le mie compagne è sempre una gioia indescrivibile. Con loro ho instaurato un legame profondo, una fraterna complicità che si riaccende ogni volta che ci ritroviamo insieme. In questo clima di festa e di bilanci- si avvicina il Natale ma anche la fine e l’arrivo di un nuovo anno- mi sento di augurare a tutti gioia e serenità, ma sopratutto di avere il coraggio di credere in voi stessi fino in fondo e di dare il massimo per esaudire tutti i vostri sogni.
Il 2016 è stato per me un anno di svolta, un anno speciale che mi ha fatto concretamente capire che volere è potere: bisogna osare nella vita, essere artefici del proprio destino ma al contempo imparare a fare i conti con i propri difetti, cercando sempre di migliorarsi, ascoltando costruttivamente le critiche altrui.
A chiusura di tutto, quasi come una struttura ad anello, un ringraziamento speciale va a Maurizio Rossi e Daniela Angei, che qui a La Thuile mi hanno incontrata per la prima volta, e hanno voluto scommettere su di me, facendomi vivere l’esperienza più incredibile e rocambolesca della mia vita.
Grazie, Vi voglio Bene.

Un grosso abbraccio,
Save

Scroll