1A CLASSE - ALVIERO MARTINIRICOLARTL 102.5HOTELPLANMITSUBISHISHISEIDOAITRTOURING CLUB ITALIANOESERCITO ITALIANO

CONDIVIDI

04/11/2016 - LA MIA PARIGI

Chi si sarebbe mai aspettato una tappa europea, così insolita? D’altro canto l’intera spedizione lo è, a partire dall’itinerario: viaggio intorno al mondo!
La spedizione passa così anche per Parigi, l’intramontabile e romantica Parigi, che anche questa volta non ha deluso le Donnavventura, regalando loro uno stop intermedio a regola d’arte. La settimana è iniziata alla scoperta dei simboli principali della città come Tour Eiffel e l’Arc de Triomphe che illuminati dalle luci del mattino a quelle della notte ci hanno emozionato molto e reso quei momenti davvero speciali. Ed ecco che da Plaze de la Concorde ad aspettarci troviamo delle 2CV: storiche auto della Citroen che ci hanno permesso di fare un insolito tour della città, alla scoperta degli scorci più insoliti e caratteristici. Monumentale e imponente è il principale luogo di culto cattolico di Parigi, Notre-Dame, ubicata nella parte orientale dell'Île de la Cité, nel cuore della capitale francese, rappresenta una delle costruzioni gotiche più celebri del mondo ed è uno dei monumenti più visitati di Parigi e noi non ce lo siamo certamente fatto scappare. Ricordo molto bene le camminate al sole lungo Ponte Alexandro III, un ponte parigino sul fiume Senna, che collega il Grand Palais e il Petit Palais all'Hôtel des Invalides. Ed ultimo, ma di certo meno importante, anzi il mio preferito: Montmartre, vero connubio di culture ed eventi in un unico scenario. Una collina nella zona nord di Parigi, di cui rappresenta il punto più alto, molto nota per la Basilica del Sacro Cuore posta sulla sua sommità.

Proseguiamo alla volta degli artisti di strada e quale miglior posto per farci fare una caricatura se non Place du Tertre. Qui è possibile trovare un mercatino delle pulci, dove acquistare oggetti unici da collezione.
Di sera la romantica Montmartre degli artisti e dei negozi vintage, cambia volto, basta spostarsi di pochi metri per arrivare al quartiere di Pigalle, meglio conosciuto come quartiere a luci rosse, qui di certo non abbiamo approfondito.
Uno dei posti più famosi della zona è senza dubbio il Moulin Rouge divenuto con il passare del tempo di fama internazionale dedicato a chi ha intenzione di passare una serata diversa all’insegna di uno spettacolo di cabaret e di una cena.
Con i primi colori dell’alba Montmartre si trasforma, nuovamente avvolta della classica atmosfera parigina di cui le Donnavventura ormai si sono innamorate.
Beh che dire, ormai questa città non ha più segreti, e aggiungiamo così al nostro diario di viaggio una spunta su questa magico paese.

Valentina

Scroll