1A CLASSE - ALVIERO MARTINIRICOLARTL 102.5HOTELPLANMITSUBISHISHISEIDOAITRTOURING CLUB ITALIANOESERCITO ITALIANO

CONDIVIDI

27/10/2016 - LA MIA THAILANDIA

Lascio questa splendida Thailandia con un pizzico di malinconia, questo viaggio mi ha lasciato un segno indelebile che porterò per sempre nel cuore.
L’ho scoperta giorno dopo giorno, senza pregiudizi, camminando tra i suoi quartieri contrastanti, ed è stata una piacevole rivelazione.
Bangkok è una città che merita di essere vista e vissuta in ogni sua sfaccettatura. E’ un delizioso esempio di metropoli, caotica, piena di energia e di tesori culturali.
La profusione di ornamenti architettonici thai lega la città al passato, mentre i moderni luccicanti grattacieli la proiettano verso il futuro.
Al di là delle strade frenetiche, invase dal caos, si trovano delle tranquille vie traverse, affiancate da file di case in legno e caratterizzate da un concreto senso della comunità.
Un viaggio sullo skytrain, la ferrovia sopraelevata, permette di ammirare parchi, lussureggianti giardini tropicali ed enormi palazzi coloniali.
Abbiamo attraversato il fiume principale, Chao Phraya, che rivela un volto tranquillo della città.
A 110 km da Bangkok si trova il Damnoen Saduak, ovvero il mercato galleggiante. Una vera attrazione per i turisti per comprare frutta, fiori e souvenir, navigando tra i canali con le imbarcazioni tradizionali chiamate “Sampan”.
Nelle tranquille vie laterali, bancarelle e ristoranti offrono ottimi pasti economici, la gente brucia incenso agli spiriti in templi in miniatura disposti su piedistalli, le persone si salutano con il tradizionale gesto “wai” , mani congiunte come in preghiera e testa inclinata in avanti.
Accanto ai grattacieli, enormi templi dagli ornamenti vistosi , traboccanti di statue dorate, sono un richiamo perenne alla forte influenza del buddhismo nel paese.
La Thailandia è un regno meraviglioso ricco di templi buddisti, fauna esotica ed isole spettacolari.
Una storia affascinante e una cultura unica in un luogo dove la gente è cordiale e solare, tanto da far rinominare la Thailandia “la terra del sorriso”. La bella e religiosa Bangkok la notte però si trasforma in una peccaminosa città a luci rosse.
Un mix affascinante di culture, razze differenti che vivono in totale armonia, nonostante il 95% sia buddista, mentre il restante 5 % sia cristiano e mussulmano.
E’ una città addobbata, colorata e si possono ammirare fiocchi e fiori sparsi per tutta la città.
Con il tempo abbiamo imparato a conoscere la loro cultura e le abitudini.
In seguito ci siamo spostati nel sud-est asiatico dove abbiamo incontrato diverse realtà.
La Thailandia conserva le più evidenti tracce del passato storico e artistico offrendo antiche rovine, templi, baraccopoli. Mille emozioni tuffate nell’oceano, tra l’azzurro turchese del mare, al verde della vegetazione ed il bianco delle spiagge di sabbia finissima.
In queste isole si possono trovare paradisiache spiagge lambite da acque cristalline dove potersi concedere un massaggio rilassante.
Luoghi incontaminati, lontani e ancora capaci di regalare sensazioni uniche in un mondo che non immagini possa ancora esistere.
Non è un addio ma un arrivederci mia cara Thailandia.

Vale




Scroll