1A CLASSE - ALVIERO MARTINIRICOLARTL 102.5HOTELPLANMITSUBISHISHISEIDOAITRTOURING CLUB ITALIANOESERCITO ITALIANO

CONDIVIDI

 

La spedizione “attraverso il mondo” di Donnavventura è in viaggio da più di 50 giorni, il team, composto dalle neo reporter Chiara, Paola, Vale e Saveria e dalle veterane Ana e Valentina, è partito a Settembre da Milano alla volta degli Emirati Arabi. Prima tappa, Abu Dhabi, una delle città più moderne al mondo ma con un lato selvaggio e tradizionale, in pieno contrasto con i grattacieli sempre più alti della city, quattordici giorni alla scoperta di ogni sfaccettatura e lato nascosto, dal deserto e le oasi di Al Ain, al mare paradisiaco delle isole di Desert Island, lontane della city, rivelando un differente lato di Abu Dhabi, una città capace di vivere ancora di cose semplici, legata ai ritmi della natura e alla sua forte cultura.
Il viaggio prosegue nell’ambiziosa e futuristica Dubai, una città in pieno fermento, che si distingue per eccentricità, per internazionalità e soprattutto per i suoi divertimenti, una metropoli dove tutto è possibile, persino sciare quando fuori il termometro segna trenta gradi. Il centro urbano della città è dominato da grattacieli di ogni genere tra cui spicca il Burj Khalifa, l’edificio più alto del mondo. Incredibili anche i centri commerciali, come il The Mall e il The Mall of Emirates, così come le isole artificiali di Palm Islands e Palm Jumeirah, ricche di hotel, resorts e spiagge paradisiache. Solo sulle strade di Deira si respira ancora aria di oriente e di tradizione, passeggiando tra i souk e i vicoli della città vecchia, d’altra parte Dubai va presa così, con le sue stravaganze e contraddizioni, un luogo che guarda al futuro ma è fedele al suo passato.
Lasciati gli Emirati Arabi, il team prosegue alla volta di Singapore. Arriva Lorena, veterana, a dare il cambio ad Ana, di rientro in Italia. Il team rimane sorpreso da questa città ambiziosa, dinamica e creativa, quarto centro finanziario al mondo, una città-stato dove ordine e pulizia sono le parole chiave, ma che conserva un’anima multietnica, in un meraviglioso mix di culture e tradizioni. Ed eccole dirigersi tra le meraviglie architettoniche di Marina Bay, il cuore di Singapore, fatta di grandiosi edifici coloniali, musei e parchi per poi andare alla scoperta dei “Gardens by the bay”, i giardini botanici

del futuro, con i suoi Supertree, alberi artificiali alti fino a 50 metri, ricoperti di vegetazione e pannelli solari che garantiscono l’autonomia energetica dei giardini, simbolo di una città che sfrutta la tecnologia a beneficio della sostenibilità ambientale, una città che merita di essere vista e vissuta in ogni sua sfaccettatura.
Ma è tempo di salutare la città di Singapore e salire su un altro aereo: direzione Thailandia, la terra del sorriso. Dai meravigliosi templi e i pittoreschi mercati galleggianti della caotica Bangkok, all’azzurro cristallino delle bellissime spiagge di Phuket, Krabi, delle isole del mar delle Andamane e dell’arcipelago di Ko Samui, il ritmo della vita cambia notevolmente, ma quello che rimane è il calore e il sorriso delle persone: uomini e le donne, di qualunque età, di qualunque stato sociale, sono fieri di essere nati in questa terra e accolgono il team con la loro gioia di vivere trasmettendo un’energia davvero positiva.
Difficile la partenza da questa terra così speciale, patria dei massaggi Thai e dello street food, ma la spedizione non è ancora terminata e altrettanti luoghi emozionanti e meravigliose avventure le aspettano!

Scroll